FEDERICO FERRARINI | SOLE_066 | Palazzo Garzoni Moro, Venezia

FEDERICO FERRARINI
SOLE_066

Live Performance and exhibition
Thirty days open painting studio

Palazzo Garzoni Moro, San Marco 3417, Venice

Dal 1 al 30 Luglio/From 1 to 30 July, 2017

Inaugurazione/Opening
Sabato 1 Luglio ore 18/Saturday 1 July, 2017 at 6 pm

Orari/Opening hours:
dal martedì alla domenica, dalle 11 alle 19/Tuesday – Sunday 11 am – 7 pm

A Palazzo Garzoni Moro, Venezia, sotto la direzione artistica di Manon Comerio, l’artista veronese Federico Ferrarini presenta SOLE_066, un’opera che vedrà la luce al termine di un mese di performance live, durante il quale lo spettatore seguirà in prima persona tutte le fasi del processo artistico.
Federico Ferrarini è un fabbricante di luce che comunica col mondo esterno grazie al reiterarsi di un’immagine instancabile, potente, imperturbabile. La sua vita dipinta coincide con un percorso di avvicinamento, trascrizione e stupore rivolto sempre e solo al Sole. Ogni Sole tradotto in pittura svela il tentativo di contenere una luce superiore e l’inadeguatezza di una sola tela nel rispondere a tanta meraviglia. Ogni opera si articola intorno a un centro accecante da cui dipartono radialmente frammenti e scomposti segni di luce. Accostamenti e stratificazioni di colori differenti amplificano il gesto espansivo, per manifestare l’energia autentica di una ricerca utopica e poetica, che non è solo interiore ma è rivolta verso l’altro.
L’artista realizzerà, durante un mese di happening senza sosta, un unico grande Sole, di forte impatto estetico, coinvolgendo direttamente lo spettatore in un’esperienza catartica, quasi mistica, creando un rituale ipnotico, che guarda al cielo e mai si rifugia nell’ombra. Da questa dimensione relazionale emerge un’energia inattesa, una stupefacente dedizione nel tentativo di chiudere un cerchio, una sfida costante contro ogni nube che ostacola il suo inno alla luce e alla vita.
Il progetto è realizzato in collaborazione con MAAM (Museo delle Arti Applicate nel Mobile), ente istituito dalla Fondazione Aldo Morelato che raccoglie opere sperimentali e pezzi unici che narrano la storia e l’evoluzione del design applicato al mobile d’arte dal secolo scorso fino ad oggi, tutti prodotti dall’azienda Morelato. Alcuni di questi saranno presenti all’interno dello spazio espositivo, sottolineando il connubio di forze ed energie tra arte e design.

Palazzo Garzoni Moro, edificio della metà del XV secolo, gode di una posizione strategica sul Canal Grande. Un gioiello veneziano che accoglie questo progetto al piano terra, con la sua suggestiva corte interna.

Manon Comerio, diplomata in Scenografia all’Accademia di Belle Arti di Venezia, si avvicina al mondo dell’arte contemporanea con una grande passione per la fotografia e il teatro. Dopo diverse esperienze di lavoro con gallerie d’arte, nel 2009 fonda a Verona l’Associazione Culturale KN STUDIO. Dal 2014 si dedica alla realizzazione di progetti site-specific, creando reti di contatto tra artisti e istituzioni a livello nazionale e internazionale e coinvolgendo in primo piano le aziende come promotrici e sostenitrici.

At Palazzo Garzoni Moro, in Venice, Manon Comerio presents an innovative project that engages the artist Federico Ferrarini in the making of SOLE_066, a work that will be created during a month of live performance, inviting the audience to witness every step of the artistic process.
Federico Ferrarini is a light creator that finds his way to communicate with the external world thanks to the repetition of a tireless and powerful image. His painted life is an endless process of approach, transcription and wonder always directed towards the Sun. Each Sun he paints is an attempt to capture a superior light and witnesses the inadequacy of a single canvas to address such a wonder. Each art work revolves around a blinding center from which fragments and light signs depart. Different colour combinations and layers amplify the expanding gesture to express the authentic energy of a poetic and utopic research, which is not only interior but is directed towards the outside.
The artist will create, during a month of live performance, a huge Sun, involving the audience directly in a cathartic, mystical experience, giving birth to an hypnotic ritual always looking for the sky. In this relational environment an unexpected energy bursts out, a complete dedication to the attempt of closing the circle, a constant challenge against every cloud that could hinder his hymn to life and light.
The project is carried on in cooperation with MAAM (Museo delle Arti Applicate nel Mobile), an institute created by Fondazione Aldo Morelato that collects experimental works and masterpieces that tell the history and the evolution of design as applied to furniture in the last century, all manufactured by Morelato. Some of them will be displayed in the exhibition premises, underlining a strong connection between art and design.

Palazzo Garzoni Moro is a XV-century building with a strategic position on Canal Grande in Venice. This Venetian jewel will host the project in its ground floor premises and its picturesque internal courtyard.

Manon Comerio graduated in Scenography at Accademia di Belle Arti di Venezia and started to work in the contemporary art sector with a strong drive towards photography and theatre. After working for years within art galleries, in 2009 she founded Cultural Association KN STUDIO in Verona. Starting from 2014 she deals with site-specific projects, with the aim to create networks between artists and public institutions on a national and international level and to involve businesses directly as promoters and supporters.